Archivi del giorno: 4 novembre 2011

Benvenuti… alla fine del mondo! Quando il teatro di ricerca incontra la vita rinasce l’Arte di essere uomini e di coltivare il proprio Giardino. Incontro con il LabPerm di Domenico Castaldo. [TEATRI D’ITALIA/SPECIALE TEATRI DI CONFINE]


 Negli ultimi anni troppo spesso il teatro di ricerca ha adottato costrutti teorici e stili di vita da comunità chiusa, (se non monastica) e questo ha inevitabilmente provocato, ad un certo punto, un’interruzione delle comunicazioni con il più vasto mondo, con ciò che accade qui ed ora: la vita di noi, poveri esseri ordinari, strapazzata dai singhiozzi di un lavoro precario e dall’inacidirsi di sogni non risolti, è stata invasa dalla spazzatura della cultura globalizzata, furbamente attestatasi sull’inganno della produzione  e del consumo on demand, ma priva di qualsiasi radice e semenza buona, capace di far fiorire davvero le nostre vite in uno scambio comunicativo fecondo.

Così si è prodotta una nuova scissione: mentre le connessioni si moltiplicavano si impoverivano i rapporti realmente significativi tra le persone e la cultura è diventata essa stessa una casta, un recinto incapace di lasciar uscire fuori i propri buoi per dare vita ad una nuova orgia pro-creativa e dionisiaca: l’incontro del ruminante con l’erba, il compiersi del ciclo perfetto della natura, di ciò che si incontra e si annulla per rigenerarsi.

Ma forse tutto questo sta per finire: uno scoppio portentoso, una nuova folata di soffio vitale ci spinge di nuovo a cercarci, nelle piazze, negli intervalli sempre più risicati sui posti di lavoro, nelle telefonate che arrivano alle radio, con un’urgenza genuina di riconoscimento e di voglia di ascolto dell’altro.

Il Laboratorio Permanente di ricerca sull’Attore di Domenico Castaldo è già lì, in questo luogo dove tutti stiamo per convergere. Nella chiacchierata di stasera su borderradio ascolteremo da loro come è possibile farsi attraversare dal mondo senza perdersi, essere albero che cresce (stanziale, radicato) e vento che feconda (aperto nelle idee, nomade) e come, più prosaicamente, la tazzulella ‘e caffè di eduardiana memoria possa incontrarsi con il canto degli uccelli di Simurgh, mostrando la stessa qualità umana, lo stesso anelito  a essere, contemporaneamente, ciò che si è e ciò che si diventerà.

Per saperne di più sul Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore di Domenico Castaldo  

The Garden- ongoing educational project- il nuovo progetto di ricerca di LabPerm: stage formativi aperti ad attori (ma non solo): prossimo step Torino dal 18 al 28 novembre. Clicca qui per maggiori info

Annunci

LE RADIO LIBERE [Alta fedeltà!]


Libertà, libertà, libertà. Questa sera, a partire dalle 22:00, sempre e solo per voi, ascoltatori della notte di Border Radio, un’imperdibile puntata di Alta fedeltà! dedicata alle RADIO LIBERE, nate nella seconda metà degli anni ’70. Sulle onde musicali della playlist copyleft eterogenea del venerdì ipnotico notte, ripercorreremo le tappe che hanno portato a uno dei principali cambiamenti rivoluzionari afferenti il mondo radiofonico italiano. E, magicamente, alla fine della puntata, fate attenzione perché potreste sentirvi anche voi un po più liberi. STAY TUNED!!!

PLAYLIST

0. THE WIND WHISTLES – GOLD FEVER

1. RACECAR – BRASSTOWN BALD REVIVAL

2. DAVID ROVICS – IN ONE WORLD

3. BELLA RUSE – PUSH ON

4. OCEAN SEA – BREATHING

5. ISAAC GAHAM – SUPERGLUE

6. JULANDREW – CRAZY AS

7. ONDA PAZZA – FAVOLETTA (Peppino Impastato – Radio Aut da peppinoimpastato.com)

8. MANDATE OF HEAVEN – SOUTHERN TIER

9. TALCO – ORO NERO


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: