Una risata vi seppellirà: l’arte di far ridere e mangiare a teatro (e nel frattempo si commenta tutti insieme): [TEATRI D’ITALIA]


 La stangata tanto attesa è, purtroppo, arrivata e allora noi di Teatri d’Italia, stasera, vogliamo sterzare dai discorsi millenaristici che ormai ci avviluppano sul web, in televisione, nei bar e nel locali pubblici, uscire dalle gramaglie e… andare controcorrente. La puntata di stasera è infatti dedicata a quel teatro indipendente che pone al centro della sua ricerca la convivialità, la risata, il piacere e il gusto nel ridere e nello stare insieme. Si può infatti adempiere alla mission dell’arte contemporanea, molto sbilanciata sul versante della ricerca della verità e della denuncia, anche in modo inusitato e divertente. A parlarne con noi stasera ci saranno Philip Radice, fondatore dell’Atelier Teatro Fisico di Torino, allievo di uno dei più grandi maestri del teatro contemporaneo Jacques Lecoq, performer, regista, clown, un’artista che ha fatto del comico e del teatro di strada una vera e propria cifra stilistica e Davide Barbato dell’Associazione Cuochi Volanti che insieme a Chiara Cardea, ha dato vita a Play with food, bando di idee rivolte a quei progetti performativi e artistici capaci di far riflettere, divertendo, sul tema del cibo. A condire il tutto ci saranno le salaci considerazioni di Antonella Valoroso che dirà la sua sui troppi facili modi scelti, per far ridere, da parte di un noto attore italiano, al suo debutto come regista.

Annunci

2 responses to “Una risata vi seppellirà: l’arte di far ridere e mangiare a teatro (e nel frattempo si commenta tutti insieme): [TEATRI D’ITALIA]

  • Silvia

    Bravissima! La conduttrice é ancora più brava dell’anno scorso. Una voce che accarezza e nello stesso tempo competente. Grazie!

  • eduardo

    trasmissione bella e interessante che apre la conoscenza ad un mondo di artigianalità,rigore,e fervore creativo che aiuta a ricordarsi che esiste un modo del conoscere e del creare,umano,che non è quello edulcorato ed avvilente proposto pervasivamente nella quotidianietà contemporanea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: