Archivi del giorno: 9 febbraio 2012

Il Movimento NoTav e gli arresti – intervista esclusiva a Gian Carlo Caselli [L’ALTRA TORINO]


Venerdì 10 febbraio

ore 19

dibatitto critico e analisi a partire da un’intervista esclusiva con Gian Carlo Caselli

L’ordinanza di arresto cautelare ha influito notevolmente sul panorama politico nazionale e sembra aver segnato in profondo anche le diverse soggettività protagoniste di questa vicenda: il movimento NoTav, le forze politiche e istituzionali, gli organi della magistratura  il network antagonista sono stati coinvolti nel dibattito pubblico delle ultime settimane. I temi sollevati sono molteplici: le modalità di lotta in valle, il compito delle forze dell’ordine e dello Stato, il rischio reale (o solo paventato) di una nuova violenza politica, i rapporti interni al movimento NoTav, la repressione e il ruolo dei movimenti nella democrazia italiana contemporanea. Da questa prospettiva, l’intervista a Caselli che trasmetteremo in esclusiva durante la puntata sarà un frammento di una mappa più complessiva che vorremmo disegnare nel corso della trasmissione. Durante la puntata cercheremo di ricostruire un approccio critico e problematico utile a  comprendere meglio la consistenza delle relazioni fra i soggetti e le tematiche qui solo sfiorati.
La vera questione che vorremmo sollevare non entrerà nel merito squisitamente giudiziario delle indagini, ma cercherà di portare alla luce gli effetti politici che queste hanno avuto e avranno nel futuro più prossimo.  A differenza del taglio editoriale spesso utilizzato dagli organi di informazione istituzionali, l’Altra Torino cercherà di immergere il coltello della critica nel cuore profondo delle peculiarità e delle contraddizioni di questa fase storica, nella convinzione che tutte le prospettive in gioco non possano che arricchire, grazie alla loro voce, il dibattito.

Annunci

In studio Luciano Forlese [Bootleg]


Torna Bootleg.Ospite in studio per lo Speciale Notte Rossa Barbera Luciano Forlese.

Luciano nasce a Trento dove inizia a suonare la chitarra all’età di 14 anni con l’eterno compare Andrea Musio (con il quale tuttora vive e collabora) in un duo elettrico chitarra-batteria che diventerà negli anni un trio con bassista jolly, i Serica, gruppo noise-rock con attenzione per il testo. Si trasferisce a Torino nel 2010 dove studia filosofia e si dedica alla canzone d’autore e alla chitarra classica, strumento pieno di sorprese che non lascerà mai più.

LIZZIWEIL E L’APPUNTAMENTO (MANCATO) CON L’ORSA[TEATRI D’ITALIA/SPECIALE NOTTE ROSSA BARBERA]


Non so se esistano fischietti per il richiamo delle orse… Certo che giovedì scorso ne eravamo sprovvisti se non è stato in alcun modo possibile collegarci con Reggio Emilia, dove c’è un’Orsa davvero speciale…Ne avevamo parlato comunque dell’Orsa, di questa compagnia teatrale coraggiosa, attiva, indipendente, capace di restituire con i suoi spettacoli storie di vita e di uomini che hanno fatto (e fanno, sì,  ancora oggi, per quanto sempre meno…) grande il nostro paese.

Stasera ci riproviamo e speriamo finalmente di ascoltare la voce attraente e sensuale di Monica Morini, la parte femminile del Teatro dell’Orsa, infaticabile tessitrice di trame di memoria e di vita: con lei parleremo di “Nudi. L’ombra delle violenze sulle donne”, appena andato in scena a Bolzano e di “Il vangelo visto da un cieco”, due spettacoli bellissimi, dove a un’umanità dolente e prostata fa da controcanto il potere taumaturgico e liturgico di certi gesti e di certi racconti, capaci di farci superare anche le notti più buie…

E poi….Ampia pagina dedicata a uno dei gruppi protagonisti della Notte rossa Barbera, i Lizziweil, ma in formazione ridotta: Laura Vertamy, anima del gruppo, sarà con noi stasera a Teatri d’Italia per farci ascoltare in acustico e via skype alcuni dei pezzi che suonerà sabato 11 febbraio in giro per piole torinesi. I Lizziweil hanno un’anima teatrale e noi non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di indagare più da vicino questa loro passione. Laura ci regalerà, oltre che la sua voce e la sua chitarra ritmica, anche un suo inedito pezzo teatrale, “condito” musicalmente. Un’ora di divertimento, di musica, di parole e (speriamo) di puro godimento estetico. Restate con noi!

Nudi. L’ombra delle violenze sulle donne del Teatro dell’Orsa di Reggio Emilia

Il vangelo visto da un cieco del Teatro dell’Orsa di Reggio Emilia

Per saperne di più sui Lizziweil


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: